Progettare cucine secondo l'arch. Lucci

L'architetto Sara Lucci: Amo progettare cucine, perché quando entro in una cucina mi sento a casa

In campagna la cucina è il primo ambiente che si incontra all’ingresso dell’abitazione. Solitamente non ci sono filtri. Si entra passando per la cucina perché è qui che ci si ritrova e che ci si stringe intorno alla tavola per parlare e per assaporare.. 
Forse è per questo che all’inizio di un progetto mi pongo subito il problema di trovare l’ambiente o il luogo più adatto dove collocare la cucina ... e forse è per questo che dedico molto tempo alla scelta degli elettrodomestici e dei dettagli che renderanno unico questo luogo ... Valutando lo spazio a disposizione, i percorsi, le aperture, l’impiantistica e non ultimo le passioni e le esigenze del committente si delineano i tratti del progetto dell’ambiente più vissuto della casa.  
Alcune persone amano la praticità e l’economia degli spazi, altri la tecnologia, altri lo vivono come momento di relax e luogo da abitare con amici o famigliari e prediligono tecnologie e automazioni. 
In ogni caso la cucina è sempre trattata con attenzione e nelle abitazioni che ho la fortuna di ristrutturare o progettare questa diventa un prodotto sartoriale
Tra le priorità che tengo in considerazione ci sono praticità e funzionalità. Muoversi bene in cucina è fondamentale soprattutto considerando i ritmi di vita ai quali siamo spesso sottoposti. Inoltre credo che la cucina necessiti e meriti una cura particolare per la ricerca dei materiali che devono essere facilmente igienizzabili, belli alla vista e magari piacevoli al tatto. 
L’illuminazione poi ha un ruolo importante. La cucina secondo me deve prevedere una luce diffusa più tecnica e un sistema più soffuso che crei atmosfera in alcuni momenti o situazioni. La maggior parte delle volte le cucine che vado ad inserire negli appartamenti vengono realizzate artigianalmente su disegno e prevedono pensili sotto illuminati e prese interne a basi o pensili per permettere un uso facile e sicuro degli elettrodomestici evitando che vengano appoggiati su top o accanto a fuochi e lavabi. 
Prevedo poi corpi illuminati in sospensione sopra eventuali isole o penisole e soprattutto sopra il tavolo da pranzo che per me è sempre importante in quanto luogo di incontro e dialogo per eccellenza. Fondamentali sono anche gli oggetti di arredo. 
Di recente ho disegnato una linea di suppellettili, Domus, realizzati in pietra e o marmo che è nata proprio dall’esigenza di inserire nella cucina manufatti piacevoli, di dimensioni importanti, di design minimale e di forte impatto … In merito agli elettrodomestici il risparmio energetico è una delle voci da valutare durante la scelta. 
In generale prediligo elettrodomestici che coniugano design e sicurezza. Soprattutto il piano cottura mi deve trasmettere una idea di efficienza, durabilità e praticità di utilizzo, idem per il forno. Ultimamente propongo piani cottura a induzione e cappe di aspirazione inserite nel controsoffitto e quindi completamente a scomparsa. Ci sono poi elementi come la vaporiera che rientra tra gli elettrodomestici che vorrei avere nella mia cucina .. e poi la cantina dedicata ai vini.. a temperature diversificate per bottiglie di bianco e rosso..
Anche il colore ha un ruolo importante. Ogni casa ha una sua identità e storia, quindi tutti i colori possono essere adatti. Io preferisco le sfumature ai colori primari e sicuramente l’armonia al contrasto ma delle volte occorre stravolgere le regole per creare qualcosa di nuovo e di inatteso come nell’uso dei materiali io amo legno, ferro, vetro, pietra e marmo .... materiali naturali e della tradizione ma ho anche usato corian e compositi abbinati a mattonelle in cotto fatte amano, soprattutto quelle da me firmate … una linea di mattonelle, che ho chiamato Italie, che omaggiano le tonalità che caratterizzano le splendide città italiane. “Amo ritrovare un piano in marmo in carrara consumato o un pensile in legno dalla struttura irregolare” …. le imperfezioni colpiscono la mia attenzione e mi trasmettono delle emozioni.” 
architetto sara lucci
© Copyrights 2018 GRUPPOE srl | Via Aurelia,1287 - 00166 Roma (RM) - Italia | P.I. 14104801007