Come scegliere il colore delle pareti

L'architetto Katia Longo presenta i consigli giusti per scegliere il colore delle pareti.

Scegliere i colori delle pareti nella nostra abitazione non è una cosa molto facile e le mode sono così veloci nel cambiare che si può far confusione nel momento di dover decidere il colore adatto e pentirsene amaramente in un secondo momento. Non può essere una scelta avvenuta all’ultimo minuto nel caso di una ristrutturazione, ma deve essere pensata contemporaneamente nella fase di progettazione preliminare e successivamente nella progettazione definitiva o semplicemente quando si deve arredare casa la scelta del colore gioca un ruolo molto importante sia nella resa estetica che decorativa. Bisogna tener conto dei gusti personali, ma soprattutto dell’esposizione dell’unità immobiliare. Se l’esposizione è a Nord, quindi e un’abitazione ha poca illuminazione si prediligeranno colori chiari, se invece l’esposizione è a Sud si può giocare con scelte cromatiche più scure e azzardare con colori eccentrici. 
Bisogna fare attenzione agli abbinamenti cromatici altrimenti si potrebbe cadere in scelte errate ed avere un risultato stonato. Colori troppo forti potrebbero addirittura infastidire lo stato d’animo, un esempio il colore rosso provoca uno stato di agitazione nella camera da letto e non fa riposare bene, mentre il color blu è molto più adatto per questo ambiente. Per un ottimo abbinamento delle nuance in casa bisogna tener conto non solo dei propri gusti, dell’arredo, della luce che filtra nella propria abitazione ma anche di alcune regole date da diversi metodi come quello del cerchio di Itten.
Una modalità da adottare per gli abbinamenti cromatici potrebbe essere appunto il cerchio di Itten (artista e designer nella Bauhaus): una circonferenza suddivisa in diversi settori, al centro tre triangoli con i colori primari (giallo, rosso e blu), dalla mescolanza di questi si ottengono i colori secondari (il verde, l’arancio e il viola) posizionati nella seconda fascia della circonferenza tanto da formare un esagono e nell’ulteriore combinazione di questi vi sono i colori terziari con 12 gradazioni. Per scegliere un abbinamento corretto usando il cerchio di Itten si può provare a trovare una coppia di colori complementari, infine, bisogna scegliere un colore e cercare quello che sta sul lato opposto del cerchio, dato che le coppie di colori complementari si esaltano tra di loro. Nel primo caso in cui si prendono le gradazioni opposte che sono posizionati nel cerchio di Itten, esempio il rosso con il verde, si ottiene una grande vivacità cromatica e una scelta non solo azzardata ma anche estrosa, molto attuale in base alle tendenze del momento. Oppure si può optare per la combinazione simmetrica complementare cioè la scelta di due colori vicini complementari al colore scelto ad esempio il giallo con l’azzurro.
Nel caso in cui si voglia ottenere un tocco di eleganza e sobrietà si possono aggiungere dei colori neutri come il bianco con le sue sfumature e il grigio affiancato da un rosa matt, anch’esso molto di moda per seguire uno stile scandinavo. Un’altra possibilità è la scelta di colori in perfetta armonia tra loro con un passaggio graduale di tonalità come il blu fino ad arrivare alla gradazione più chiara dell’azzurro o il verde scuro fino ad arrivare ad un verde smeraldo per ottenere un risultato cromatico armonico e raffinato. Un altro esempio è quello di accostare colori in contrasto tra di loro, sempre seguendo il cerchio di Itten, per dare un effetto shock. 
Vietati assolutamente l’accostamento tra il blu e il nero, il rosa con il rosso anche se in alcuni casi purtroppo fanno tendenza. Non dimentichiamo un altro elemento fondamentale per ottenere un corretto accostamento di nuance quello della pavimentazione. E’ preferibile abbinare pareti e pavimenti con l’arredo con la stessa nuance di colori, ad esempio tinte calde con colori caldi e così le tonalità delle tinte fredde. Nel caso in cui invece si voglia dare una tonalità estrosa nell’abitazione con tonalità azzardate e di shock cromatico si devono mantenere sempre la pavimentazione e le pareti tra il grigio e il bianco dove da protagonista fa l’arredo con i colori forti. Tutto naturalmente deve essere abbinato con cura e affidarsi ad un professionista del settore per non intercorrere a scelte di cui ci si può pentire in futuro. 
ARCHITETTO ON THE ROAD
© Copyrights 2018 GRUPPOE srl | Via Aurelia,1287 - 00166 Roma (RM) - Italia | P.I. 14104801007